di Antonio Esposito

La massificazione di internet ha avuto, tra gli effetti positivi, quello di aumentare le conoscenze, incluse quelle tecniche come la fotografia. Oggi, grazie a siti web, piattaforme come youtube, e social media, possiamo disporre di moltissimi canali in cui esperti di fotografia condividono con i loro follower, o con gli utenti in generale, non solo le nozioni base per dilettarsi in questo campo, ma anche i trucchi del mestiere per ottenere belle foto pur essendo solo dilettanti.

Negli ultimi anni si sta verificando una diffusione della fotografia di tale portata che ormai chi non scatta foto è l’eccezione. Diversi sono i motivi di questo fenomeno. Il primo motivo è il cambiamento dello strumento: si è passati dalle macchine fotografiche analogiche a quelle digitali, un mutamento rivoluzionario che ha facilitato e velocizzato notevolmente l’approccio alla fotografia.

Un secondo motivo, più recente, è stato l’aggiunta di un nuovo strumento: lo smartphone, l’ultima frontiera del telefono cellulare, con le sue molteplici funzioni tra le quali quelle inerenti video e foto, ha fatto sì che oggi si possano fare fotografie in ogni momento e di qualità sempre maggiore.

Naturalmente, la fotografia accessibile a tutti non comporta in automatico una diffusa capacità di scattarne di professionali o di buona qualità. Tuttavia, oggi è diventato semplice anche accedere a informazioni e suggerimenti per migliorare, volendo, in questa arte affascinante e di (apparentemente) facile accesso. Più di tutto, aiutano i video e i tutorial sulla fotografia, cui è facile accedere gratuitamente e con tante possibilità di scelta. Youtube resta la piattaforma ideale per trovare video su tema, ma non è certo l’unico luogo in cui cercare.

Gli stessi siti web di fotografia offrono delle chicche per fotoamatori che hanno tanta voglia di affinare la propria arte. Un esempio è il breve video di tre minuti, pubblicato da COOPH, in cui il famoso fotoreporter Steve McCurry, noto in tutto il mondo per la fotografia Ragazza afgana pubblicata sul National Geographic del giugno 1985, elenca nove trucchi per migliorare la composizione delle foto. Amatori quanto volete, ma da domani per le foto brutte niente più scuse.