di Caterina Vasaturo

Può anche essere il più grande capolavoro di tutti i tempi. Può avere una trama coinvolgente e uno stile impeccabile. Ma se non è riconducibile a uno specifico genere o, meglio ancora, non si rivolge a un preciso pubblico, allora la vendita non funziona. Questo perché il valore reale di un libro è l’impatto che ha sul destinatario. Gusto e umore sono i principali criteri che dettano l’acquisto. Le risorse umane, però, palesano uno scarso potere d’indagine. E così la tecnologia entra in supporto di editori e autori, per aiutarli a identificare il lettore ideale. La soluzione proposta è Booxby, sovvenzionata dalla National Science Foundation. Il valore prezioso della conoscenza è costituito da dati e analisi. La rivoluzionaria piattaforma, attingendo dall’Intelligenza Artificiale, prima esamina il contenuto dei volumi, poi ne individua la perfetta collocazione sul mercato. La cronologia degli acquisti non ha una valenza equiparabile, giacché si serve di calcoli fondati sulla logica bayesiana, ossia sulla valutazione del passato per prevedere il futuro, senza considerare che le preferenze e gli stati d’animo del fruitore possono cambiare. In altre parole, aiuta a comprendere il comportamento dei consumatori, ma non il prodotto effettivo. Gli algoritmi di Booxby, invece, non sostituiscono l’input umano, piuttosto lo incrementano con dati che modellano le decisioni, e con la generazione di comps (titoli comparabili), una sorta di bussola per orientarsi nel vasto mare del commercio e per guidare ogni libro a trovare il legittimo proprietario. L’elaborazione del linguaggio naturale e l’apprendimento automatico rintracciano il DNA letterario, quantificando la densità linguistica e misurandone ogni aspetto con funzioni vettoriali, costruendo modelli predittivi precisi e collegando le espressioni di ciascuna pagina all’esperienza di chi le sfoglia. Il risultato finale è la piena corrispondenza tra l’oggetto e il suo utilizzatore. In questo modo, i writers e i publishers ottengono un ritorno sul loro investimento, mentre i readers risparmiano tempo nelle proprie scelte. La soddisfazione è totale, e l’opportunità di esprimersi liberamente e di accedere alla variegata antologia attualmente disponibile non conosce limiti.