di Mattia Nesto

Siamo portati a credere di vivere nell’epoca clou delle scoperte scientifiche, in cui praticamente ogni anno se non ogni mese la tecnologia compie balzi da gigante. Eppure questa sensazione non è nuova per l’uomo, tutt’altro. Già durante il XIX secolo si potevano vivere simili sentimenti. Prova ne è il Great Historical Clock of America, un superbo orologio a torre completamente meccanizzato, scoperto, intorno agli ’80 del ‘900 nel New Hampshire. Questo formidabile esempio di tecnologia dell’Ottocento era stato dimenticato in un fienile dello Stato della costa orientale e trovato, in circostante fortunose, da Carlene Stephens, curatrice della sezione degli orologi al National Museum of American History - Smithsonian Institution di Washington.

“Quando l’ho trovato era completamente impolverato – spiega Stephens – ma era evidente come ci si trovasse di fronte ad un capolavoro della meccanica. Questo orologio è un vero e proprio tesoro del tempo passato. Per farlo tornare agli antichi splendori – prosegue la curatrice - abbiamo impiegato una squadra di otto restauratori per oltre 300 ore di lavoro, ma ne è valsa assolutamente la pena”. Il Great Historical Clock of America è stato realizzato nel 1893, probabilmente da C. Chase di Boston, ed è alto circa tre metri per sei di larghezza, con parti in movimento che descrivono gli aspetti salienti della storia americana: vi sono infatti i veterani della Guerra di Secessione in marcia, poi una barca sullo sfondo delle cascate del Niagara, e anche George Washington, o ancora il vaporetto di Robert Fulton.

“Per la prima volta dopo oltre un secolo, l’orologio è tornato ad essere a disposizione del pubblico che ne potrà ammirare i perfetti meccanismi e i suggestivi ingranaggi”, spiega la curatrice del National Museum of American History. “Il Great Historical Clock of America non va tuttavia pensato solo e soltanto come un’opera d’arte ma anche come una concreta forma di intrattenimento, così come ce n’erano tante nel Diciannovesimo secolo. Certo, non tutte erano affascinanti e belle come questo orologio a torre: un oggetto tecnologicamente avanzatissimo che si può definire lo smartphone di ultima generazione dell’Ottocento”.