Bot, sistemi avanzati di machine learning, piattaforme per l'analisi di Big Data capaci di processare migliaia di informazioni. Sono solo tre dei business che stanno scaldando la “corsa all'oro” delle startup dell'Intelligenza artificiale: l'esplosione di imprese innovative delle Silicon Valley specializzate nelle varie applicazioni che compongono l'AI. Secondo un'analisi svolta da Mobile  Business Insights, il sito AngelList ne conta più di 2mila, con una valutazione media di 5 milioni di dollari. Ma il valore potrebbe salire con l'acquisizione da parte di colossi come Alphabet o Amazon, senza dimenticare la trasformazione dell'industria tradizionale. La società di ricerca Idc ha stimato un mercato da 47 miliardi di dollari entro il 2020, con una quota del 62% delle imprese intenzionate ad adottare soluzioni di Ai entro l'anno prossimo. Gli ambiti più interessati? Nelle proiezioni emerse finora si va dalla sanità, ai trasporti e all'analisi finanziaria. Mobile Business Insights cita il caso di H&R Block, una società di consulenza fiscale americana che ha “istruito” piattaforme automatiche con 74mila pagine del codice tributario Usa a beneficio dei suoi dipendenti. Umani, per ora.