Un fondo sulla intelligenza artificiale? Meglio: un fondo gestito dall’intelligenza artificiale, con performance che superano quelle umane. Negli Usa hanno debuttato nei giorni scorsi i primi due exchange traded fund (fondi gestiti in Borsa come se fossero un titolo) amministrati al 100% da algoritmi finanziari. Il primo è noto come Ai Powered Equity Etf ed è stato lanciato il 18 ottobre, facendosi notare a Wall Street grazie a performance che hanno battuto gli standard del listino (con uno 0,8% contro lo 0,32% dell’S&P500 e lo 0,1% del Nasdaq Composite). Il secondo, Horizons Active A.I. Global Equity Etf  ha il passaporto canadese e ha fatto il suo esordio il primo di novembre. La sua specializzazione è investire su un paniere di indici mondiali attraverso Etf quotati nel Nord America. La sua caratteristica è di essere più “tradizionale” del suo equivalente Usa, perché nel processo di investimento si avvale soprattutto di strumenti classici dell’analisi tecnica come le medie mobili, volatilità e indicatori sui flussi di cassa. Il nodo comune a entrambi sono sistemi di machine learning e Ia che consentono di processare migliaia di titoli in pochi secondi.