di Roberta Vasta

 

La fotografa britannica Amelia Troubridge ha sviluppato un progetto fotografico, commissionato da Innovative UK in collaborazione con l’agenzia fotografica Getty Images, che ritrae una serie di donne influenti nel mondo del business e dell’innovazione. Tramite questo progetto Innovative UK, l’agenzia governativa britannica per l’innovazione, si propone l’obiettivo di colmare il vuoto di modelli di riferimento per le donne nell’universo aziendale, ponendo l’accento sui diversi volti dell’imprenditoria femminile e cercando così di creare un’eredità duratura che possa essere d’ispirazione per altre donne nel portare avanti le proprie idee imprenditoriali ed innovative.

Fra le tante figure femminili di spicco che hanno preso parte allo shooting c’è Anna Hill, fondatrice di River Cycleway Consortium Ltd., compagnia che ha proposto un progetto di passerella ciclabile lungo il Tamigi. La Hill racconta come essere considerata un modello l’abbia fatta riflettere sui personaggi femminili che l’hanno ispirata portandola a trovarsi nella posizione che occupa oggi: primi fra tutti sono stati la madre e la sorella.

Secondo Hill, per creare innovazione è necessario non smettere mai di essere curiosi, avere consapevolezza delle possibilità che la scienza e la tecnologia possono offrire ed essere convinti che ciò che si sta creando porterà dei cambiamenti positivi nella società. Bisogna uscire dalla propria comfort zone, credere fermamente nelle proprie intuizioni, assumersi tutti i rischi del caso ed avere fiducia nei propri valori. Per l’imprenditrice britannica, innovazione significa affrontare temi come le energie rinnovabili, la mobilità green, il design dei servizi con un approccio trasformativo e rivoluzionario allo scopo di promuovere un modello di business sano ed etico.

Ci si auspica che questo progetto possa permettere ad altre donne di trovare l’ispirazione, la speranza e la determinazione per mettere in atto dei cambiamenti sistemici reali e questo può avvenire soltanto attraverso una rappresentanza equa delle donne in tutti i settori, compresi quello della scienza e della tecnologia. E in questo un progetto fotografico è di grande supporto. Perché è vero che l'immagine non è tutto, ma aiuta.