di Antonio Esposito

 

Un grande evento per raccogliere idee e innovazioni sul tema del futuro: come il digitale, e i big data in particolare, possono aiutare l'industria del turismo? All'inizio di ottobre, a Edimburgo, c'è stato il primo Challenge Weekend con l’Edinburgh Tourism Innovation Challenge. La sede di questo eccezionale evento, cui ne seguiranno altri, è il CodeBase, il più grande incubatore tecnologico del Regno Unito. L’Edinburgh Tourism Innovation Challenge è stato organizzato da Data Lab, Scottish Enterprise e Edinburgh Tourism Action Group ed è stato sponsorizzato da Intechnology WiFi.

Il Challenge Weekend rientra in una serie di eventi finalizzati ad approfondire un tema caldo per l’economia del paese quale è l’apporto dei data nel campo del turismo. Si stima infatti che i data entro il 2020 avranno un valore di circa 20 miliardi di sterline, e grazie a essi è possibile valorizzare notevolmente l’economia dei visitatori della Scozia che ad oggi vale quasi dodici miliardi di sterline. L’industria turistica di Edimburgo è tra le più importanti del paese, con i suoi 1,3 miliardi di sterline e i 30 mila posti di lavoro. In costante crescita, essa non può che giovarsi degli investimenti nei campi dei data e dell’innovazione: da qui l’estrema utilità dell’iniziativa.

Durante il Challenge Weekend, in tre giorni e tre notti, scienziati, analisti, designer e ingegneri di software analizzeranno i data sul turismo per sviluppare prodotti innovativi, servizi e strumenti utili ad affrontare al meglio la grande sfida offerta dall’industria del turismo. Grazie a un finanziamento di 15 mila sterline e a un pacchetto per supportare innovazione e sviluppo del business, esperti e comunità tecnologica aiuteranno i partecipanti che presenteranno idee con potenzialità nel settore.

Danny Cusick, direttore delle imprese scozzesi nei settori turismo e ristorazione, si dice soddisfatto dell’iniziativa che consente di promuovere la collaborazione e il partenariato tra settori tecnologici e settori di data, tra accademia e industria del turismo. L’evento permette inoltre di fare networking con organizzazioni dell’industria, università e il meglio del settore tecnologico, a conferma che fare rete, oggi, è un presupposto irrinunciabile per lo sviluppo economico.