di Roberta Vasta

 

Si stima che il mercato di frutta e verdura biologica raggiungerà i 62.97 miliardi di dollari entro il 2020, con un tasso di crescita annuale pari al 9.4% a partire dal 2015. Nel 2014, il Nord America si è posizionato al primo posto come il mercato più grande, seguito dall’Europa, con la Germania in testa come maggiore distributore dell’area. L’Asia Pacifica, invece, si prospetta come il mercato a crescità più rapida.

Il report sulle previsioni entro il 2020 rispetto alla frutta e alla verdura biologica definisce e segmenta il mercato sulla base di cinque fattori: tipo di coltura (frutta biologica o verdura biologica, a sua volta suddivisa in verdure a foglie verdi ed ortaggi), stato fisico della coltura  (fresco, in polvere, congelato o in purea), utilizzo finale (consumo fresco o  processo di lavorazione), canale di distribuzione (supermarket, ipermarket, grandi magazzini e minimarket) e, infine, la regione di provenienza (Nord America, Europa, Asia, America Latina e il resto del mondo).

La domanda di frutta e verdura biologica sta crescendo e continuerà a crescere nel prossimo futuro, grazie innanzitutto all’innovazione nella produzione, nel packaging, nelle metodologie di conservazione, ma anche a una crescente consapevolezza dei benefici per la salute e il benessere, al cambiamento delle abitudini alimentari e ai progressi tecnologici nell’industria del food & beverage.

Nonostante questi prodotti siano più costosi rispetto a quelli tradizionali, i consumatori sono disposti a spendere di più per via dei benefici alla salute che offrono, oltre alla maggiore qualità e all’apporto nutritivo unito alla sostenibilità ambientale.

Il report include, inoltre, le strategie chiave delle compagnie leader del settore come The WhiteWave Foods Company, General Mills Inc., J. Heinz Company e CSC Brands L.P., tutte statunitensi. I maggiori player si stanno focalizzando su temi quali lo sviluppo dei prodotti, acquisizioni, joint venture ed espansione delle strutture di produzione allo scopo di rafforzare la loro posizione nel mercato globale.