di Caterina Vasaturo

Redditizio, sicuro, non inquinante e veloce. È il sistema di propulsione eolica lanciato dall’azienda tedesca SkySails GmbH & Co. KG. Non una tradizionale vela, ma un gigantesco aquilone, simile a quello usato per il parapendio, ancorato alla prua della nave tramite un lungo cavo in grado di sopportare forti tensioni. Un innovativo sistema informatizzato, paragonabile al pilota automatico di un aereo, pronto a calcolare le rotte più adatte. E il gioco è fatto. Ci pensa il vento, rivoluzionario carburante ecologico, a guidare le navi da carico sulle rotte storiche dei grandi velieri del passato. E lo fa riducendo costi e tempi.

Non servono alberi e strutture fisse sull’imbarcazione: un braccio telescopico alza l’aquilone fino alla quota operativa e, grazie all’utilizzo del software Maple, scelto per le sue capacità di calcolo numerico e simbolico, si simula il movimento del kite in maniera rapida e corretta. L’ingegnosa invenzione ha fatto passi da gigante dal suo primo debutto. Era il dicembre del 2007 quando il Beluga Skysail, vascello mercantile portacontainer, partì dal porto di Brema per raggiungere il Venezuela. L’aquilone che trainava il cargo e supportava la motorizzazione convenzionale era di modeste dimensioni, rispetto a quelli realizzati oggi. Eppure, già allora dimostrò una diminuzione del consumo di combustibile del quindici per cento rispetto alle navi da carico tradizionali.

Oggi i risparmi sono multipli, non solo in termini economici e temporali. L’uso dei motori è ridotto al minimo, alla sola fase di partenza e attracco. Ma la velocità resta elevata, perché sfrutta l’energia prodotta dal vento. La drastica limitazione di emissioni nocive gonfia le vele dei sostenitori delle navi-aquilone. Siamo di fronte a una nuova rivoluzione nel mondo dei trasporti marittimi. L’euforia è massima, soprattutto tra gli ambientalisti che lottano ostinatamente contro i danni della CO2. Il mondo intero riscopre i benefici dell’energia eolica. Ed è entusiasta all’idea di navigare libero, appeso a un filo.