di Sarah Spinazzola

 

“In condizioni di normalità, nel loro habitat culturale, gli animali selvaggi non si mutilano, non si masturbano, non aggrediscono la loro prole, non si fanno venire l’ulcera allo stomaco, non diventano feticisti, non soffrono di obesità. Ora tutte queste cose si verificano tra gli uomini e le donne che popolano le città”. Questa riflessione di Desmond J. Morris fotografa efficacemente l’era contemporanea: ovvero la città vista come paradigma dell’evoluzione ‘antinaturale’ che starebbe segnando il cammino della specie umana. Inoltre, oggi la metropoli è diventata anche l’emblema del più importante problema dei nostri tempi: il climate change, la crisi ecologica. La comparsa e l’aumento progressivo di diverse forme d’inquinamento, l’indiscriminato utilizzo delle risorse naturali, la biodiversità impoverita: testimonianze di una sostanziale rottura, a causa dell’uomo, degli equilibri ecologici. 

Ecco perché sta acquisendo maggiore necessità e valore vivere in città sostenibili e ben pianificate. È un trend in crescita ed evidenzia il desiderio di molti individui di acquisire una proprietà all’interno di aree metropolitane di nuova generazione. Oltre alle comodità e ai numerosi vantaggi moderni, le green city sostenibili promuovono anche salute, benessere e produttività in modi innovativi. Ora, e soprattutto per le generazioni future. Vediamo dunque, quali sono secondo gli esperti di lifestyle, architetti e designer, i vantaggi di vivere in un centro urbano sostenibile.

Innanzitutto c'è lo stimolo a mantenere un minimo di contatto con la natura: oltre a preservare l'ambiente, i grandi spazi verdi aumentano anche il benessere degli esseri umani. Praticare sport, fare un pic-nic o semplicemente godere dell’aria fresca in un grande parco sono alcune delle attività che ringiovaniscono mente e spirito. Un'altra cosa che migliora la qualità della vita in una smart city è la possibilità di accedere a una viabilità interconnessa: potersi spostare agilmente sia a piedi che su due o quattro ruote, è il non plus ultra di centri urbani strutturalmente sani. Una rete di passaggi pedonali strategici e reti stradali sotterranee, rendono facili gli spostamenti a persone e veicoli. In più, collegare i centri di transito alle grandi arterie rende più conveniente raggiungere altre destinazioni.

Una caratteristica indispensabile della vita moderna di qualità è la possibilità di scegliere il proprio stile di vita: nei centri urbani sostenibili e all’avanguardia ce n’è per tutti i gusti. Ogni palato esigente viene accontentato, sia che si tratti di un’esaltante esperienza culinaria in un nuovo bar, o una cena nella tranquilla realtà domestica, in un ristorante o in una caffetteria. Senza tenere conto dei centri commerciali dove è possibile godere una serata con gli amici o i weekend con la famiglia.

Ma quando si torna tra le mura domestiche, il calore del focolare dev'essere al passo coi tempi. E cosa c'è di meglio di una casa domotica? Sviluppatori, ingegneri e designer sono tutti d’accordo sull’offrire soluzioni per affrontare in modo sempre più efficiente tutte le esigenze. Un esempio? Case e edifici integrati con la tecnologia “FTTH” (Fiber-to-the-Home) che offre una connettività internet senza eguali all’interno della comunità e l’automazione domotica a distanza delle abitazioni dei residenti.

Il vantaggio più futuristico, a detta degli esperti, è vivere in una città come ecosistema che viaggia nel tempo: possedere una proprietà all’interno di un centro urbano ben organizzato e sostenibile significa senza dubbio essere proprietari di abitazioni che nel corso degli anni incrementeranno sempre di più le funzionalità e il valore. Come all’interno di un ecosistema, i sofisticati sviluppi di condomini all’avanguardia, uniranno le comodità della vita moderna ai vantaggi dell’innovazione, oltre che a una varietà di stili di vita tra cui scegliere, all’interno di una vibrante cultura cosmopolita.