di Vanna Carlucci

Dopo un lungo periodo di tagli e tensioni dei dirigenti circa il bilancio del sistema bibliotecario della Virginia, il 13 giugno 2016 è stata eletta nuovo direttore della biblioteca di Fairfax County Jessica Hudson, 30 anni. Nel 2011 Hudson era stata già direttore della biblioteca County Library Contra Costa a Pleasant Hill, California. Ciò che è accaduto prima dell’arrivo della Hudson è stata una vera e propria crisi del sistema bibliotecario, con un venir meno di circa 50mila titolari di tessere per la biblioteca solo nel 2013 e la conseguente riduzione nel numero di visite. Ogni anno quindi la biblioteca si è vista diminuire sempre di più il numero dei libri che poteva mettere a disposizione con una perdita di circa 440.000 libri negli ultimi dieci anni.

Per riuscire nel cambiamento, la Hudson si è posta come obiettivo quello di “dare priorità a determinate cose”; come, ad esempio, quella di portare la biblioteca in un ottica più digitale, al passo con i tempi, senza lasciare in secondo piano il sistema tradizionale cartaceo del libro a stampa. Infatti vorrebbe attuare miglioramenti in campo tecnologico come, ad esempio, l’utilizzo di stampanti 3-D, e mettere a disposizione un maggior numero di computer portatili, tablet, telecamere termiche; e soprattutto inserire nuovo personale al servizio della biblioteca. Inoltre secondo il rapporto pubblicato dal Consiglio della Biblioteca, i residenti chiedono più programmi di lettura per i più piccoli e migliori servizi per gli anglofoni non-nativi.

Secondo il nuovo direttore della biblioteca “la missione della nostra biblioteca è sempre stata quella di soddisfare ogni tipo di esigenza creativa della nostra comunità relativa alla didattica e all’intrattenimento”; proprio per questo è stato importante creare delle collaborazioni, l'aggiunta di nuove partnership con agenzie esterne come il Department of Motor Vehicles (DMV) o la base US Army a Fort Belvoir o, ancora, con il Museo della Scienza della Virginia e con Energy Action Fairfax.

Moltissimi sono gli eventi organizzati durante l’anno: ad esempio è stato lanciato il programma intitolato “1.000 libri prima dell'asilo”, che vuole spingere i bambini di età prescolare a iniziare a leggere da soli o con l’aiuto dei propri genitori. Oppure l’evento “Meet Your Muslim Neighbor” che vuole avvicinare la comunità al dialogo e alla conoscenza di residenti musulmani, che per l’occasione hanno allestito bancarelle artigianali all’interno della biblioteca.

Secondo Dennis K. Hays, dirigente della Biblioteca Fairfax, è necessario difendere e preservare tali luoghi, che non devono essere considerati come archivi immobili di pagine ma, al contrario, devono rappresentare il centro vivo di una città e si tratta di creare uno spazio in cui tutti possono sentirsi a proprio agio e possono avere gli stimoli giusti di apprendimento e conoscenza.