Le grenier de vivi nasce dalla fantasia e dalla voglia di mettersi in gioco di Valentina d'Amato, giovane designer milanese, con una lunga esperienza nel mondo della moda. Un sogno coltivato negli anni, legato a un cambio di vita radicale, che nel 2013 prende vita.

Con molto coraggio e un po' di follia, Valentina, infatti, decide di lasciare la maison di moda Moschino, di cui è stata manager dell'ufficio stile e creativo per dieci anni, e Milano, per trasferirsi a vivere in campagna, con i suoi cavalli e i suoi cani.

Proprio qui, nella soffitta di Vivi (da cui il nome del marchio), tra oggetti spesso dimenticati ma sempre vivi nella memoria, Valentina trova ispirazione per le sue borse. Borse originali, allegre, fresche e un po' preppy. Rivestite di stoffe uniche, antiche e romantiche, ricercate in vecchie botteghe e brocantes sperduti della campagna francese. Ogni pezzo è realizzato a mano da artigiani italiani, con cura e passione che si ritrovano nei dettagli, come il pendaglio a forma di cavallino a dondolo del logo utilizzabile come portachiavi.