Prima Amazon con Echo, l'assistente-robot potenziato da intelligenza artificiale. Poi Google con Google Home, un altoparlante simile al rivale e pensato per le app di Big G. I giganti delle tecnologie stanno puntando sugli smart speaker, gli altoparlanti intelligenti abilitati al dialogo con i padroni di casa e capaci di interagire con altri oggetti connessi. Nella partita non poteva che entrare anche Apple, con un prodotto che ha fatto parlare di sé in occasione dell'ultimo convegno degli sviluppatori della Mela Morsicata: HomePod, un cilindrotto da 2,5 chili che deve il suo nome allo storico iPod. HomePod svolge le stesse funzioni dei concorrenti (dalla lettura delle notizie alla domotica) ma si fa notare soprattutto per la qualità del suono. Un valore aggiunto che potrebbe farlo emergere nella sfida tra altoparlanti intelligenti, mercato che cresce al ritmo del 600% annuo e conta oltre 4 milioni di pezzi venduti nello stesso periodo. A quando l'esordio nella Penisola? HomePod arriverà a dicembre sul mercato estero, ma non è ancora stata fornita una data sul suo sbarco in Italia. Sarebbe il primo, visto che Echo è soldout negli Usa ma deve ancora comparire nelle nostre vetrine.