di Giulia Cavaliere

 

Doveva succedere, prima o poi. La realtà aumentata sta flirtando con il retail online, abbattendo una delle ultime barriere tra i negozi tradizionali e quelli online.

Immaginate il giorno in cui non dovrete più "guardare le vetrine" nei negozi: con la realtà aumentata si potranno persino provare le merci direttamente nella propria casa. Secondo quanto riferito, Amazon ha grandi ambizioni per AR e smart wearable ma, finora, non ha integrato l'AR nei suoi acquisti online. Tuttavia, uno dei maggiori rivenditori online di gadget, Gadget Flow, sta già integrando l'AR nel suo negozio.

 

Gadget Flow è un sito web curato e accattivante che presenta molti dei più recenti prodotti dedicati al lifestyle. Una delle caratteristiche più interessanti relative alla sua offerta online è la capacità di offrire gadget che non sono disponibili altrove, presentandoli attraverso progetti di crowdfunding così nuovi che neppure Amazon conosce gli oggetti in questione.

AR è un'estensione dell'innovazione "experience" di Gadget Flow che porta un certo numero di prodotti di piccole aziende in primo piano. Molti dei gadget di Gadget Flow hanno preso vita come progetti su Kickstarter e Indiegogo. Per Gadget Flow, anche ora che i nuovi progetti sono migliaia anziché centinaia, è importante che i prodotti mantengano un design “fresco”, così gli utenti possono rimanere al passo con le nuove tendenze semplicemente controllandoli di tanto in tanto nella vetrina digitale.

Il CEO di Gadget Flow Evan Varsamis spiega che la sua azienda ha trovato una nicchia tra Google e Amazon, dove l'ampiezza dei risultati può risultare eccessiva e spesso non pertinente. Gadget Flow si differenzia grazie a un "look pulito", come lo chiama Varsamis, in cui ogni articolo vendibile viene selezionato a mano dagli editori, fotografato e raffigurato in un determinato modo per poi essere categorizzato sul sito. Piuttosto che Craigslist, come dice l'analogia, Gadget Flow somiglia ad Airbnb, in cui ogni elenco contiene dettagli sostanziali.

Ma ancora più interessante è la recente integrazione di ARKit in Gadget Flow, un nuovo framework di Apple che consente la realtà aumentata nel browser. I primi utenti come IKEA, QVC, Overstock e Gadget Flow stanno vedendo un aumento nel business, dice Varsamis, a causa della grafica avanzata e dinamica in AR unita alla funzionalità di acquisto one-swipe fornita dal programma.

Gadget Flow esemplifica il modo in cui si può utilizzare l'AR per coinvolgere i clienti. Il vantaggio di molti dei prodotti di Gadget Flow è che sono unici, originali e difficili da trovare altrove. Ed è qui che entra in gioco la tecnologia AR per lo shopping online.

Ti chiedi se quello specchio smart si adatti al tuo salotto? Puoi usare la tecnologia della realtà aumentata per posizionarlo digitalmente nella tua stanza!