L'innovazione ha tante forme, tante facce, tante motivazioni.

C'é chi ha l'ambizione di essere il primo a percorrere un gradino: la prima macchina a vapore, il primo uomo sulla luna, la prima mappa del DNA, il primo supercomputer.

E c'é chi, invece di procedere oltre, preferisce fermarsi, guardarsi indietro. E aiutare gli altri, tutti, ad arrivarci.

Percorrere l'ultimo gradino per per primi é meraviglioso. Renderlo accessibile a tutti, é indescrivibile.

In Tanaza, la pensiamo così.