Raffaella Mangiarotti, architetto e designer vive e lavora a Milano. Fonda lo studio deepdesign con Matteo Bazzicalupo occupandosi di design e collaborando con aziende tra le quali, Barilla, Castelli Haworth, Coin, Coop, Daimler Chrysler, Fratelli Rossetti, Giochi Olimpici Torino 2006, Giorgetti, Glaxo, JVC, Kitchen Aids, Kimberley Clarck, Kraft, Imetec, Mandarina Duck, Nec, Panasonic, San Lorenzo, Serralunga, Skitsch, Smeg, Whirlpool Europe. E’ stata premiata in concorsi internazionali, tra questi Young & Design (1996, 1997,1999, 2000), Cosmopack (1995, 1996), Esaedro (1997), ID Award (2004, 2008), Selezione Compasso d’Oro (2005), Green Dot Award (2009), IF, Red Dot, Good Design (2015). I suoi progetti sono stati pubblicati su numerose riviste e libri, The international Design Yearbook 2005, L'observatoire International de Première Vision, The International Design Encyclopedia of MoMA, and Design Now! (Tashen). La lampada Dandelion fa parte della Collezione permanente del design del MoMA di NY. La Triennale di Milano ha dedicato una mostra al suo lavoro nel 2009 e una monografia “L’anima sensibile delle cose”, a cura di Cristina Morozzi, Electa 2009.

Si occupa di direzione creativa per diverse aziende. Ha un PhD in Design sulla qualità ambientale dei prodotti industriale ed è ricercatore presso Politecnico di Milano, dove insegna Design di prodotto e Design per la Moda.