La Dottoressa Alessandra Fierabracci si è laureata in Medicina e Chirurgia presso la Università di Pisa. Dopo aver frequentato la Clinica Medica della medesima Università in qualità di specializzanda, è risultata vincitrice di una borsa di studio per l’ estero del Centro Nazionale delle Ricerche (CNR). Ha pertanto continuato i suoi studi sulla patogenesi delle malattie autoimmuni, con particolare riferimento al diabete mellito insulino-dipendente (diabete di Tipo 1, DT1), presso il Dipartimento di Immunologia del Queen Mary Westfield College di Londra (UK). Nel 1996 ha conseguito il titolo di Doctor of Phylosophy (PhD) in Immunologia presso la Università di Londra. Dal 1997 ha ricoperto l’ incarico a tempo indeterminato di ‘Lettore’ universitario a Londra. Nel 1999 ha trascorso un anno sabbatico come ‘visiting scientist’ presso il Dipartimento di Immunogenetica della Università di Pittsburgh in Pensilvania (USA). Dal 2001 lavora come Senior Scientist Responsabile del Laboratorio di Autoimmunità presso l’ Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma. Dal 2012 e’ membro del Consiglio Direttivo di ITWIIN (Associazione Italiana Donne Inventrici ed Innovatrici) in qualità di Vice-Presidente.

I risultati conseguiti sulla patogenesi del DT1 sono oggetto di un Brevetto Europeo per il quale ha ricevuto il Premio EUWIIN (European Women Inventors and Innovators Network) di Migliore inventrice Europea (Categoria alta Formazione) a Reykjavik (Islanda) nella Conferenza tenutasi il 6-9 Settembre 2011. Ha inoltre conseguito a Londra (UK) nei giorni 22-25 ottobre 2014 uno Special Recognition Award nella Conferenza del BFIIN (British Female Inventors and Innovators Network) e la World Invention Awards Silver Medal del British Invention Show.

La Dottoressa Fierabracci è inventore del brevetto europeo ‘Method for the detection of GAD65 autoreactive T cells in newly diagnosed Type 1 diabetic patients and in the prediabetic period’ (EP 1748296 rilasciato il 24.2.2010). E’ anche inventore nella domanda di brevetto PCT/IT2012/000232 depositata il 26.7.2012 ‘Microvescicles isolated from mesenchymal stem cells for use as immunosuppressive agents’ (Inventori M. Muraca, A. Fierabracci).