di Francesco Rigatelli

Molte novità aspettano i fan dei Gorillaz, la band virtuale creata dal frontman dei Blur, Damon Albarn, e dal fumettista Jamie Hewlett. In attesa del nuovo album Humanz, un’applicazione per la realtà aumentata promette di lasciar sbirciare dentro casa loro.

Sviluppata dai Gorillaz e da B-Reel con il supporto della Deutsche Telekom, l’applicazione proverà a soddisfare le curiosità dei fan su Murdoc Niccals (basso), Noodle (chitarra), Russel Hobbs (batteria) e 2D (voce). L’esperienza d’uso consentirà di sfruttare gli elementi di realtà aumentata attraverso la fotocamera dello smartphone, oltre che di scattare al suo interno foto da condividere, e in futuro ci sarà uno Humanz house party. I fan saranno invitati infatti ad un ascolto collettivo su scala mondiale da Tokyo a Santiago del Cile, che permetterà di sentire per la prima volta tutto il nuovo album.

L’etichetta che li pubblica, la Warner, non è nuova a lanci tecnologici del genere. Altre app in passato erano state quelle dei Green Day, di Michael Bublé, dei Muse, dei Blur e di Jason Derulo.

Humanz, che arriva a sette anni di distanza da The fall e Plastic beach, conta numerose collaborazioni: Rag’n’Bone Man, Jehnny Beth (Savages), Danny Brown, Benjamin Clementine, De La Soul, D.R.A.M., Peven Everett, Anthony Hamilton, Grace Jones, Zebra Katz, Kelela, Mavis Staples, Vince Staples, Popcaan, Pusha T, Jamie Principle e Kali Uchis. 

Dopo aver pubblicato a fine marzo i primi quattro brani del disco, i Gorillaz hanno anche annunciato che sulla tv inglese verrà trasmesso un cartone animato con protagonisti i personaggi della band. L’uscita è programmata per settembre sull’emittente Channel 4. Gli episodi saranno in tutto una decina.