• f2-2.jpg
  • f3-3.jpg
  • f4-1.jpg
  • f5-5.jpg

Si è concluso il 7 maggio l’evento [TEDxVicenza](http://www.tedxvicenza.com/), la seconda edizione dell’evento culturale da sempre fonte d’ispirazione per tutti coloro che hanno desiderio di innovazione.


Le collaborazioni sono state tante e in un contesto innovativo come quello di TEDxVicenza non poteva ovviamente mancare la partnership con Audi, che con la sua piattaforma Audi innovative thinking ha l’obiettivo di individuare nei vari paesi, all’interno di settori estremamente all’avanguardia, i massimi esponenti in termini di innovazione.


Il tema dell’evento era perfettamente in linea, dunque, con la mentalità Audi: l’innovazione intesa come rompere gli schemi, osare, sperimentare. Sono stati affrontati temi differenti, come tecnologia, architettura, musica, medicina, sport, e molto altro.


Anche i partecipanti sono stati vari ed interessanti, a cominciare dagli spettatori, tra i quali era presente il team universitario [Polaris](http://audi-innovativethinking.it/52/polaris), composto da ragazzi giovanissimi che rappresentano perfettamente cosa vuol dire innovazione e creatività, per finire agli stessi speaker, come [Francesca Bosco](http://audi-innovativethinking.it/184/francesca-bosco), cyber-criminologa e co-fondatrice del Tech And Law Center. Sia Polaris sia la Bosco - oltre ad essere stati ospiti della manifestazione - sono anche riconosciuti come “Innovators” di Audi innovative thinking, in quanto personalità all’avanguardia che non hanno paura di osare e di spingersi sempre oltre i propri limiti.


L’evento si è concluso con un intervento di Benedetta Piva, fondatrice di [TEDxVicenza](http://www.tedxvicenza.com/): “Per il secondo anno di fila abbiamo portato a Vicenza un evento internazionale come TEDx, che si prefigge lo scopo di scuotere le menti dei partecipanti. Crediamo che in questa giornata le persone abbiano potuto riflettere sulle varie tematiche trattate e speriamo di averle spinte ad agire e di averle aiutate a diffondere queste idee nella nostra comunità locale affinché evolvano in progetti di vero cambiamento.”